Cavallo morto, la protesta manda in tilt la Reggia. "Revocate le autorizzazioni"

Migliaia di email alla direzione per protestare dopo il decesso dell'animale, il server 'sballa'. La garante dei diritti degli animali: "Azzerare il servizio". Enpa annuncia azioni legali

Il cavallo morto nel parco della Reggia di Caserta

"Il contratto del servizio di trasporto con le carrozzelle trainate da cavalli va risolto". Lo ha dichiarato Alessandra Pratticò, garante dei diritti degli animali di Caserta e presidente dell'associazione Nati Liberi, commentando la morte di un cavallo da traino avvenuta nel parco della Reggia di Caserta, sulla quale sono in corso indagini da parte dell'Asl e della polizia.

La Garante dei diritti degli animali: "Risoluzione del contratto"

La tragedia, verificatasi dinanzi a diversi turisti, ha sollevato un coro di indignazione con numerose mail di protesta inoltrate da parte di cittadini, al punto che il protocollo della Reggia è andato letteralmente in tilt. "Ho sentito la direttrice Maffei e si è resa disponibile per un incontro - spiega Pratticò a Casertanews - Mi ha spiegato che il contratto con la società che gestisce il servizio era già in essere ed è in scadenza a marzo 2021. A mio avviso potrebbero esserci motivi per un'eventuale risoluzione anticipata del contratto".

117726960_1666438243511667_6073663072169716057_n-2

Ed il prossimo incontro con la direttrice Maffei "deve essere risolutivo - dice ancora Pratticò - Il servizio va azzerato subito o, in attesa della scadenza, va obbligata la ditta a controlli da parte di un soggetto terzo, come può essere l'Asl, sul benessere degli animali". La garante dei diritti degli animali ha poi sottolineato come "nel 2020 questo tipo di attività non si dovrebbero vedere più in quanto esistono alternative. Quanto accaduto è un episodio grave che ha offerto un'immagine pessima anche ai turisti e che sta dando una brutta risonanza alla città". 

I Gd: "Revoca delle autorizzazioni"

Al coro di proteste si è aggiunta la sezione locale dei Giovani Democratici di Caserta. "È tremendo dover associare l’idea del giardino della Reggia ad una così tremenda immagine di sfruttamento, crudeltà e anacronistica indifferenza per i diritti degli animali - si legge in una nota della segretaria Claudia Frisoni - È ora che si metta un punto fermo a questa brutta storia e che la si smetta di assecondare usanze obsolete, crudeli e non all’altezza della bellezza del nostro principale monumento. Chiediamo con forza a chi di dovere di intervenire per fermare questa follia. Revocate tutte le autorizzazioni a questo genere di attività. Si incentivino, piuttosto, le forme di trasporto ecosostenibili e tecnologiche nel rispetto del Parco, oltre che gli eventi culturali per la riscoperta naturale della Reggia e della sua bellezza". 

Borrelli: "Denunceremo titolare carrozza"

"Denunceremo il titolare della carrozza. E’ qualcosa di vergognoso. Chiediamo ordinanze in tutti i comuni che mettano fine a tutto ciò. Con le condizioni di caldo estremo dei prossimi giorni i cavalli non devono circolare", ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protezione animali annuncia azione legale

L'Ente Nazionale Protezione Animali, da sempre impegnato per contrastare questo insensato mercimonio perpetrato ai danni di cavalli resi schiavi, farà tutto il necessario attraverso il suo studio legale perché i colpevoli di questo scempio paghino per le loro azioni. Massimo Pigoni, Vicepresidente nazionale Enpa: "E' assurdo che al giorno d'oggi ancora si utilizzino gli animali per queste finalità, attività non più accettabili anche alla luce delle ormai accreditate conoscenze scientifiche ed etologiche che dimostrano senza ombra di dubbio che gli animali soffrono e patiscono esattamente come noi. L'Enpa combatterà questa battaglia di civiltà con tutti i mezzi a disposizione. In un Paese civile le botticelle dovrebbero scomparire immediatamente e per sempre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento