Cavallo morto alla Reggia, il sindaco: "Non era autorizzato al trasporto"

Marino: "Il titolare dell’autorizzazione amministrativa della carrozza circolava abusivamente con un animale diverso da quello comunicato al Comune e all’Asl"

Il cavallo stramazzato sull'asfalto nel parco della Reggia di Caserta

"Il cavallo morto all'interno del parco della Reggia di Caserta non era autorizzato al trasporto dei turisti". Gli accertamenti amministrativi eseguiti dalla polizia municipale di Caserta, guidata dal comandante Luigi De Simone, in supporto alle indagini condotte dalla Squadra Volante della polizia di Stato, hanno fatto emergere una serie di irregolarità sull'orripilante vicenda legata alla morte dell'equino nel Parco Reale. Ad intervenire è il sindaco di Caserta, Carlo Marino, che spiega: "Le immagini di quel povero cavallo steso sul selciato sono state un colpo al cuore per noi tutti. Il titolare dell’autorizzazione amministrativa della carrozza circolava abusivamente con un animale diverso da quello comunicato al Comune e all’Asl". 

Cavallo morto, la protesta manda in tilt la Reggia

Al momento la carcassa del cavallo è sotto sequestro in attesa degli esiti dell’autopsia disposta dal magistrato. "La magistratura, la polizia, il Comune, l'Asl e la direzione della Reggia stanno lavorando ognuno per quanto di propria competenza - sottolinea il sindaco Marino, che poi avverte - Il Comune applicherà tutte le sanzioni previste dai regolamenti vigenti fino alla revoca delle autorizzazioni". Secondo quanto denunciato dal primo cittadino "il primo regolamento disatteso è proprio quello sul 'Benessere degli Animali' che l'amministrazione ha approvato negli anni scorsi e che ha un intero capitolo dedicato agli equini. Queste tragedie non devo accadere mai più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento