menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il blitz della Forestale

Il blitz della Forestale

Casetta abusiva nel boschetto, 3 denunciati

Blitz della forestale a Vaccheria: la struttura in legno e acciaio sotto sequestro

Sequestrata la casetta nel bosco abusiva. Blitz nella frazione Vaccheria di Caserta da parte dei militari della Stazione Carabinieri Forestale del Capoluogo, che hanno accertato, su un fondo agricolo accessibile dalla adiacente strada statale 87 sannitica, l’esistenza di opere abusive in corso di realizzazione. In particolare di una struttura abitativa in acciaio e legno, ancorata a terra tramite pali in legno e piastre in acciaio e con copertura a doppia falda, avente un’estensione di circa 40 metri quadrati ed un’altezza del colmo di 2,60 metri circa.

La struttura in fase di realizzazione presenta una struttura in acciaio ancorata a terra munita di quattro ruote a dissimulare un pseudo carrello; porzione di strada a fondo calcare (pietrisco di cava frammisto a materiali cretosi), in corso di esecuzione e non ancora ultimata che partendo dalla Strada Statale 87 conduce al predetto fondo agricolo; un impianto elettrico interrato a servizio della struttura abitativa, tramite la posa in opera di pozzetti in cemento precompresso e tubazioni in pvc, ove alloggiare i cavi dell’impianto, nonché una fossa biologica a servizio degli scarichi della predetta struttura abitativa; un piazzale a fondo calcare tramite la posa in opera di brecciame di cava frammisto a materiale cretoso ed in parte pavimentato con blocchi in calcestruzzo cementizio prefabbricati.

L’area interessata dalla esecuzione delle opere abusive è dichiarata di pubblico interesse paesaggistico, per effetto di un decreto ministeriale vincolante i versanti settentrionali dei Monti S. Leucio, Sommacco, Marmorella e Tifata, nonché inclusa nel Piano Territoriale Paesistico “Caserta - San Nicola la Strada”. I militari hanno quindi proceduto al sequestro dell’intera area interessata dalle predette opere abusive modificative dello stato dei luoghi e del paesaggio, deferendo in stato di libertà, in concorso tra loro, il proprietario e le due persone sorprese mentre stavano materialmente eseguendo le opere, per i reati di realizzazione di opere edilizie abusive in assenza di permesso di costruire con deturpamento e danneggiamento di bene sottoposto a speciale protezione per la sussistenza del vincolo paesaggistico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento