Cronaca Aversa

Case del sesso, in 4 patteggiano la condanna. Otto a rischio processo

Il business delle escort negli appartamenti: nel mirino degli inquirenti anche 2 agenti immobiliari

Case del sesso tra Aversa, Gricignano d'Aversa e l'area a Nord di Napoli. In quattro hanno patteggiato la pena mentre altri 8, tra cui due agenti immobiliari di Cesa e la proprietaria di un immobile a Gricignano, rischiano il giudizio. 

Il gup Raffaele Coppola del tribunale di Napoli Nord, su richiesta concorde tra le parti, ha inflitto 4 anni a Raffaella Amico, 45 anni di Caivano; 3 anni e 8 mesi per Flora Amico, 41 anni di Caivano; 3 anni e 8 mesi per Luisa Esposito, 46 anni di Giugliano in Campania; e 3 anni e 6 mesi per Lucio Giallaurito, 40 anni di Caivano. Contestualmente il gup, accogliendo l'istanza dei difensori - gli avvocati Luigi Marrandino e Nello Sgambato - ha disposto la revoca degli arresti domiciliari applicata all'inizio di giugno. 

Nei giorni scorsi, invece, è arrivata la conclusione delle indagini preliminari nei confronti degli altri 8 indagati che a vario titolo avrebbero guadagnato dal business del sesso. Secondo l'accusa avrebbero sfruttato l'attività di prostituzione di ragazze sudamericane in appartamenti tra la zona di Aversa e quella a Nord di Napoli. Le lucciole venivano sponsorizzate attraverso siti online e poi erano costrette a versare una quota del 50% del loro lavoro all'organizzazione.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case del sesso, in 4 patteggiano la condanna. Otto a rischio processo

CasertaNews è in caricamento