rotate-mobile
Cronaca Casal di Principe

Casalesi in Veneto, l'ex ministra citata dalla difesa del boss

Lamorgese è stata prefetto a Venezia

Figura anche l'ex ministro dell'Interno Luciana Lamorgese tra i testimoni della difesa del presunto boss Luciano Donadio. E' questo l'ennesimo colpo di scena del processo a carico della cellula del clan dei Casalesi attiva in Veneto, prevalentemente nella zona di Eraclea. 

Lamorgese per tre anni ha ricoperto l'incarico di Prefetto di Venezia, dal 2010 al 2013. E' probabile che i difensori di Donadio - indicato come il presunto capo clan del gruppo criminale - vogliano chiederle le azioni condotte dalla Prefettura della Serenissima sulle infiltrazioni della camorra nel tessuto politico ed economico dell'area del Nord Est. La deposizione dell'ex ministra è in programma all'inizio di marzo. Qualche settimana più tardi è in programma la requisitoria del pm. 

Intanto, nel corso dell'udienza celebrata dinanzi al collegio presieduto dal giudice Manduzio del tribunale di Venezia, sono stati escussi alcuni testimoni della difesa dell'imputato Pacifico con particolare riferimento allo spaccio di droga. In tre hanno negato di aver mai acquistato stupefacenti dall'imputato. Si torna in aula la settimana prossima. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Giuseppe Brollo, Giuseppe Stellato, Alberini, Gentilini, Antonio Sforza, Emanuele Fragrasso, Porta e Stefania Pattarello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casalesi in Veneto, l'ex ministra citata dalla difesa del boss

CasertaNews è in caricamento