menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nicola Schiavone, filgio di Francesco, da meno di un anni collaboratore di giustizia

Nicola Schiavone, filgio di Francesco, da meno di un anni collaboratore di giustizia

La Dda sulle tracce del tesoro della famiglia Schiavone

Dagli orologi alle società: si sta verificando l’attendibilità del figlio di Sandokan

Il suo pentimento ha sicuramente rappresentato una mazzata per il clan dei Casalesi, ma la Dda vuole andarci coi piedi di piombo per capire se il gesto di Nicola Schiavone, 40 anni, figlio del capoclan dei Casalesi Francesco Schiavone Sandokan, sia una reale “presa di coscienza” o solo un tentativo di evitare il carcere duro. E mentre il collaboratore riempie pagine e pagine di verbali, con nomi di persone e di società, si cercano anche i riscontri delle sue parole.

I magistrati sono sulle tracce di quello che è da tutti considerato il “tesoro della famiglia Schiavone”, composto da oggetti di valore, beni mobili ed immobili, oltre a soldi liquidi che erano nella disponibilità della famiglia del capoclan. E nei giorni scorsi c’è stato un primo “atto di verifica” col sequestro di 10 orologi in una gioielleria di Casal di Principe: oggetti dal valore di circa 300mila euro di proprietà proprio di Nicola Schiavone.

Ma non basta. Perché adesso le verifiche stanno andando avanti anche su altro e potrebbero interessare anche alcune società. Tutto per trovare il tesoro degli Schiavone e per convincersi che Nicola stia veramente raccontando la verità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento