In carcere per stalking in attesa del braccialetto: il giudice lo spedisce a casa

Il legale del 40enne valuta azioni risarcitorie per i 15 giorni in più di cella per l'indisponibilità del dispositivo

L'uomo era detenuto in carcere

Attenderà l'arrivo del braccialetto elettronico presso l'abitazione del padre, a Francolise. Questa la decisione del giudice D'Angelo, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, per V.N., imprenditore di 40 anni, che da 15 giorni stava attendendo in cella il dispositivo da parte del Dap.

Accolta l'istanza del difensore, l'avvocato Salvatore Piccolo, che ha insistito sulla sproporzione tra la pena massima e la misura detentiva. L'uomo, infatti, è finito in galera per l'aggravaneto di una misura di divieto di avvicinamento alla ex compagna che lo accusava di stalking. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La pena massima per quel reato è di 5 anni ma considerando anche l'incensuratezza del 40enne difficilmente si applicherà la condanna più alta. Questioni che ora sono sulla scrivania del legale Piccolo, sopraggiunto nella difesa solo in un secondo momento, chesta valutando la situazione per eventuali azioni risarcitorie in favore del suo assistito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Nuovo boom di contagi nel casertano, ma crescono anche i guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento