Speronato in moto, si è costituito in carcere il ricercato

La Procura aveva emesso un decreto di fermo. Nella notte perquisite diverse abitazioni

Si era reso irreperibile da domenica scorsa, da quando al Pronto soccorso dell’ospedale di Caserta era arrivato con ferite molto gravi un 17enne di Sparanise che aveva denunciato di essere stato inseguito e speronato da un’automobile, indicando anche l’uomo che lo aveva investito. Dopo una settimana di ricerche, il 30enne ha deciso di costruirsi in carcere a Cassino, dove si è consegnato in mattinata accompagnato dal suo avvocato. 

Una decisione che arriva dopo che la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere aveva emesso un decreto di fermo a suo carico per lesioni personali gravissime: un provvedimento che aveva portato i carabinieri del Norm di Capua ad eseguire ulteriori perquisizioni nella notte in case ed aree di proprietà della famiglia dell’indagato e di suoi amici, immaginando che ci fosse qualcuno che lo stesse aiutando a nascondersi. Per questo motivo, in mattinata, è arrivata la svolta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Muore a 49 anni col virus. La rabbia del sindaco: "Smettiamola di sottovalutare la situazione"

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

Torna su
CasertaNews è in caricamento