rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Detenuti 'negativi' in cella con i positivi: "In carcere la quarantena è impossibile"

Emergenza spazi al penitenziario di Santa Maria Capua Vetere, decine di segnalazioni dei familiari. La garante: "Contagi fluttuanti"

Celle miste al carcere di Santa Maria Capua Vetere con detenuti negativi "costretti" a condividere gli stessi spazi con i positivi. È questa la segnalazione di diversi familiari dei reclusi giunta all'attenzione dell'amministrazione penitenziaria della casa circondariale "Francesco Uccella" ed alla garante provinciale delle persone private della libertà, Emanuela Belcuore.

Nella giornata di venerdì, un detenuto negativo dopo la segnalazione è stato trasferito ma la situazione resta critica. "I contagi in carcere sono fluttuanti - spiega la garante - Per un detenuto che si negativizza ce n'è un altro che risulta positivo. Al momento i contagiati sono una sessantina, con i colloqui che sono ancora sospesi". Per la garante Belcuore "il rischio concreto è che non ci siano spazi a sufficienza per tutti, con i detenuti che hanno avuto contatti con i positivi impossibilitati ad effettuare la quarantena proprio per la presenza nelle celle per l'isolamento dei detenuti che sono risultati positivi al Covid", conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuti 'negativi' in cella con i positivi: "In carcere la quarantena è impossibile"

CasertaNews è in caricamento