Carabiniere morto, è caccia all'uomo. Il fuggitivo membro di una banda di ladri

Il vice brigadiere Reali lo stava inseguendo quando è stato travolto dal treno

Emanuele Reali, il vice brigadiere investito da un treno a Caserta

È partita già da martedì sera la caccia all'uomo a Caserta. I carabinieri sono sulle tracce del membro della banda di ladri che, scappando, ha spinto il vice brigadiere Emanuele Reali, 34 anni di Bellona, a scavalcare il muro della ferrovia alle spalle di via Trento, venendo investito dal treno in corsa. Una tragedia che ha provocato tanta rabbia tra i colleghi che adesso stanno lavorando per cercare di individuare il fuggitivo, quell'uomo che scappando al fermo ha provocato la morte del collega, spostato, con due figlie.

La tragedia si è verificata poco prima delle ore 20 di martedì. Il vice brigadiere è stato travolto ed ucciso dal treno Piedimonte-Napoli che stava arrivando alla stazione ferroviaria di Caserta. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Non è escluso che il fuggitivo possa essere un membro della banda che aveva agito proprio in questi giorni tra Caserta e San Nicola la Strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento