Scoperti capannoni completamente abusivi su un terreno di proprietà Belforte-Buttone

Il blitz dei vigili urbani spinge il dirigente a firmare la demolizione

Opere abusive costruite su un’area di circa mille metri quadrati, tutta recintata con muri perimetrali e barriere in ferro con altezza di 4 metri circa. E’ questo lo spettacolo che si è presentato davanti agli agenti della polizia municipale di Marcianise nei giorni scorsi durante un controllo in un’area di via Grosseto.

Gli agenti, all’interno, hanno trovato tre capannoni poi risultati completamente abusivi: uno era stato arrestato con tavolo, cucina, stanza da letto e bagno; il secondo, invece, era utilizzato come deposito di materiale edile per costruzione con accanto un ufficio; il terzo era una sorta di garage per auto ed autocarro. Il tutto realizzato senza aver mai chiesto l’autorizzazione all’ufficio tecnico del Comune di Marcianise.

Per questo motivo, il dirigente Gennaro Spasiano, dopo aver letto il report dei vigili urbani, ha subito firmato l’ordinanza di demolizione delle opere abusive ai quattro comproprietari (Belforte e Buttone).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento