Cronaca

Cane ucciso legato a fune e bilancieri di ferro, poi gettato nel fiume | FOTO

L'amara scoperta dei vigili del fuoco che lo hanno recuperato

Le operazioni di recupero del cane nel fiume Volturno a Capua

Torturato, ucciso, legato con un cappio al collo tenuto ben saldo da pesi da palestra e gettato nelle acque del fiume Volturno. E' stato recuperato alle prime luci del mattino un cane meticcio microchippato di media taglia nelle acque del fiume Volturno al di sotto del Ponte Romano di Capua. Si era impigliato nella vegetazione reso ben visibile in un punto in cui il livello del fiume era basso.

Avvistato da passanti ed automobilisti sono stati allertati I soccorsi. Il recupero della carcassa dell'animale presumibilmente gettato in acqua da giorni è avvenuto ad opera del Nucleo S. A. F. dei vigili del fuoco di Caserta e di Aversa.

Una volta recuperato sul gommone dei caschi rossi, la scoperta orribile. Il povero animale aveva due pesi da palestra legati al collare. Il corpo dell'animale è stato recuperato dal personale veterinario dell'Asl per accertamenti. Sul posto erano presenti gli agenti della polizia municipale di Capua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane ucciso legato a fune e bilancieri di ferro, poi gettato nel fiume | FOTO

CasertaNews è in caricamento