Cronaca

Cane rubato in vendita nel negozio, commerciante assolto

Nel corso del processo è crollata l'accusa di ricettazione per l'esercente

Il Jack Russell era stato rubato ad una donna di Piedimonte Matese

Si è concluso con un'assoluzione il processo a carico di Raffaele S., titolare di un negozio di animali di Mondragone, accusato di ricettazione. E' stata questa la decisione del giudice monocratico del tribunale di Santa Maria Capua Vetere che ha assolto l'esercente con formula piena "perché il fatto non sussiste". 

Secondo la tesi della Procura, il commerciante avrebbe messo in vendita un cane di razza, un Jack Russell, rubato ad una ragazza di Piedimonte Matese. Le tre persone che avrebbero prelevato il cane erano state inizialmente indagate ma la loro posizione è stata stralciata per la remissione di querela della persona offesa. Il procedimento, invece, è proseguito per l'esercente. 

Nel corso del dibattimento, però, non sono emerse responsabilità in capo al giovane mondragonese che non era a conoscenza della provenienza delittuosa del cagnolino. Così è arrivata l'assoluzione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane rubato in vendita nel negozio, commerciante assolto

CasertaNews è in caricamento