rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Marcianise

Camorra & usura, annullato sequestro di un immobile ai Buonanno

Era intestato alla moglie di Gennaro. Il Riesame ha disposto il dissequestro

Il tribunale del Riesame di Napoli ha annullato il sequestro preventivo di un immobile a Marcianise d proprietà della moglie di Gennaro Buonanno, finisco in manette, nell’ambito dell’inchiesta della Guardia di Finanza per usura, insieme a Giovanni Buonanno. I giudici hanno accolto il ricorso presentato dagli avvocati Giuseppe Foglia e Massimo Trigari ed ha disposto la revoca del provvedimento.

I due sono rimasti coinvolti nell’indagine insieme con l’imprenditore Paolo Siciliano, patron di una catena di supermercati, che, però, nei giorni scorsi è stato anche scarcerato. Secondo le ricostruzione della Procura un imprenditore sarebbe finto nelle mani dei Buonanno che gli avrebbero prestato soldi in cambio di tassi che arrivavano fino al 130% l’anno. In un’occasione, tra novembre e dicembre del 2015, la vittima fu costretta a salire in un’automobile e minacciata di morte per farsi consegnare i soldi del prestito, oltre che un “regalo” di 2mila euro per il clan Belforte in occasione delle festività natalizie. Fatto che non si è materializzato per l’opposizione dell’imprenditore. Le minacce sono imputate a Giovanni e Gennaro Buonanno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camorra & usura, annullato sequestro di un immobile ai Buonanno

CasertaNews è in caricamento