CAMORRA Sconto in Appello per l'ex sindaco Brancaccio

Condannato a 6 anni ed 8 mesi. Appoggio elettorale dai Casalesi per la speculazione edilizia

L'ex sindaco di Orta di Atella Angelo Brancaccio

Sei anni ed 8 mesi. Pena ridotta in appello per l'ex sindaco di Orta di Atella Angelo Brancaccio, accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso per i suoi rapporti con i Mallardo dai quali avrebbe ricevuto sostegno elettorale in cambio di speculazioni edilizie. 

La Quarta Sezione della Corte d'Appello di Napoli ha accolto, sia pure parzialmente, l'istanza dei difensori di Brancaccio, gli avvocati Mario Griffo e Maurizio Abbate, e rideterminato la pena inflitta in primo grado dal gup del tribunale di Napoli che aveva condannato l'ex fascia tricolore atellana a 8 anni di reclusione. 

Secondo l'accusa Brancaccio, ancora detenuto in carcere, sarebbe stato appoggiato e voluto dal clan dei Casalesi e dai Mallardo alle elezioni amministrative e grazie all'ex sindaco i clan hanno compiuto a Orta di Atella una speculazione edilizia su un'area pari all'80 per cento del territorio attraverso il rilascio di permessi a costruire illegittimi in assenza del Puc a societa' riconducibili al referente del clan dei Casalesi sul territorio, Giuseppe Russo detto o'padrino, e ai Mallardo, con i boss Feliciano e Giuseppe Mallardo.

Tutto questo avrebbe portato un aumento spropositato della popolazioni negli ultimi anni con la vendita di appartamenti a prezzi vantaggiosi rispetto a quelli di mercato in quanto realizzati senza lottizzazione e quindi privi di servizi basilari come fogne e strade.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento