menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La decisione del Riesame

La decisione del Riesame

Svolta al Riesame per l'imprenditore Siciliano: è libero

I giudici hanno annullato l'ordinanza anche per il patron del gruppo "Pellicano" accusato di camorra

L'imprenditore Paolo Siciliano ha lasciato il carcere di Santa Maria Capua Vetere. Il tribunale del Riesame di Napoli ha annullato l'ordinanza di custodia cautelare a suo carico e disposto la sua liberazione.

I giudici della dodicesima sezione del tribunale della Libertà hanno accolto il ricorso presentato dai legali di Siciliano, gli avvocati Claudio Sgambato e Federico Simoncelli. Si tratta della medesima sezione che aveva già scarcerato i fratelli Capaldo, tornati liberi due settimane fa, ma in composizione differente. Quindi altri giudici hanno annullato la stessa ordinanza. 

Ancora non sono note le motivazioni della decisione. I legali hanno insistito sia sull'infondatezza dell'accusa di associazione di stampo mafioso a carico di Siciliano sia, soprattutto, sull'inesistenza dell'ingerenza dei Capaldo nelle aziende di Siciliano, 57 anni di Marcianise, delle quali è stato anche ricostruito il patrimonio con una perizia di parte. 

Secondo la ricostruzione della Dda, Filippo Capaldo, nipote del capoclan Michele Zagaria, sarebbe stato il socio occulto dei supermercati di Siciliano e di Alfonso Ottimo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento