Cronaca Marcianise

Camorra dei Piccolo-Letizia, processo in Appello per 21

Prima udienza per il gruppo dei Quaqquaroni e dei Perreca di Recale dinanzi alla Corte Partenopea

Al via il processo d'Appello a carico di 21 persone ritenute, a vario titolo, affiliate al gruppo dei Piccolo-Letizia di Marcianise e dei Perreca di Recale. 

Sono finiti dinanzi ai giudici della seconda sezione d'Appello di Napoli Andrea Letizia, 45 anni di Marcianise; Michele Maietta, 38 anni di Marcianise; Fabio Buanno, 58 anni di Marcianise; Luigi Caterino, 71 anni di Casal di Principe; Francesco Antonio Celeste, 36 anni di Casal di Principe; Maria Cristiano, 56 anni di Marcianise; Pietro De Lise, 50 anni di Marcianise; Antonio Letizia, 52 anni di Marcianise; Giuseppe Letizia, 30 anni di Marcianise; Primo Letizia, collaboratore di giustizia di 37 anni; Antimo Mastroianni, 56 anni di Recale; Antonio Nacca, 41 anni di Caserta; Luigi Noia, 59 anni di Recale; Giovanni Perreca, 51 anni di Recale; Angelo Piccolo, 41 anni; Palma Bellopede Piccolo, 44 anni di Marcianise; Domenico Piccolo, 46 anni di Marcianise; Francesco Piccolo, 41 anni; Pasquale Piccolo, 61 anni; Giovanni Timbone, 49 anni; Vincenzo Timbone, di 47 anni; Achille Piccolo, 46 anni.

Durante la prima udienza si sono costituite le parti con il processo che riprenderà fra un mese con la requisitoria del procuratore generale. Nel collegio difensivo, tra gli altri, gli avvocati Andrea Piccolo, Giuseppe Foglia, Franco Liguori, Gaetano Laiso, Nicola Marino, Mirella Baldascino, Dezio Ferraro, Umberto Elia, Renato Jappelli ed Angelo Raucci.

Tutti gli imputati erano stati coinvolti nella maxi inchiesta sull'attuale pericolosità dei Piccolo Letizia, dalla genesi del gruppo Piccolo, alleato alla Nuova Famiglia di Antonio Bardellino, fondatore poi dei Casalesi, e rivale dei Belforte (legati alla Nco di Raffaele Cutolo) passando per la scissione dei Letizia dai "Mazzacane" in seguito all'omicidio di Biagio Letizia e Giovanna Breda, genitori di Primo e Salvatore Letizia, passati poi nelle fila del clan rivale. 

Uno scenario che caratterizzò la faida degli anni '90, con numerose vittime da una parte e dall'altra, e che è mutato negli ultimi anni quando il clan, conclusa la stagione di sangue, ha iniziato ad infiltrarsi nell'economia con numerose aziende legate al cartello criminale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camorra dei Piccolo-Letizia, processo in Appello per 21

CasertaNews è in caricamento