rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Casal di Principe

Estorsioni dopo i colloqui col padre al 41 bis: la figlia di Bidognetti finisce in carcere

Katia arrestata a Reggio Emilia per la condanna definitiva a 6 anni. Tornerà libera nel gennaio 2023

Finisce in carcere Katia Bidognetti dopo la condanna definitiva a 6 anni di reclusione. La figlia del capoclan dei Casalesi Francesco Bidognetti, alias Cicciotto e Mezzanotte, è stata arrestata dai carabinieri a Reggio Emilia, dove si trovava agli arresti domiciliari dopo la sentenza d'Appello per estorsione ai danni di numerosi imprenditori di Roma e dell'agro aversano.

Con la sentenza definitiva, su mandato dell'ufficio Esecuzioni penali della Procura Generale della Corte d'appello, per la 39enne si sono aperte le porte del carcere reggiano. Dove resterà, sottratto il periodo di pena scontato prima in carcere e poi appunto ai domiciliari, fino al 31 gennaio del 2023. Secondo gli inquirenti Katia Bidognetti avrebbe ricevuto ordini direttamente dal padre, attraverso un sistema di messaggi ed allusioni, durante i colloqui in carcere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsioni dopo i colloqui col padre al 41 bis: la figlia di Bidognetti finisce in carcere

CasertaNews è in caricamento