Dieci anni di estorsione ad una gioielleria: ordine d'arresto per il boss

E' accusato anche di aver chiesto il pizzo ad un negozio di autoricambi

I Carabinieri dell’aliquota operativa della Compagnia di Sessa Aurunca hanno notificato l’ordine di esecuzione di misura cautelare personale, emesso dall’ufficio GIP del Tribunale di Napoli, nei confronti di Gaetano Di Lorenzo, 59 anni, esponente apicale, con ruolo direttivo fino all’anno 2002, del clan camorristico denominato dei “Muzzoni”, operante in Sessa Aurunca, Cellole, Carinola e comuni viciniori.

Di Lorenzo è attualmente recluso nella casa circondariale “Opera” a Milano.

A Di Lorenzo sono state contestate estorsioni in danno del titolare di una gioielleria di Sessa Aurunca  (fra il 1987 e 1996) e del titolare di un negozio di autoricambi ubicato sempre in Sessa Aurunca (fino all’anno 2002).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Terribile schianto sull'Appia, tir centra in pieno un'auto: corsa folle in ospedale

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento