Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Camorra: condannata l'ex moglie del boss

Otto anni ed 8 mesi per la consorte di La Torre, 6 a Boccolato, 5 allo zio del capoclan

Il boss Augusto La Torre

Arriva la sentenza definitiva per l'ex moglie del boss di Mondragone Augusto La Torre, per lo zio del capoclan, per Emilio Boccolato e Pasquale Gravano.

I giudici della Corte di Cassazione hanno confermato le condanne emesse alla fine del 2014 a carico di Anna Maria Giarra, ex consorte del boss, a 8 anni e 8 mesi di reclusione; 5 anni per Mariano La Torre, zio del capoclan; 6 anni per Emilio Boccolato, ritenuto elemento di spicco del clan. I tre erano accusati di associazione di stampo mafioso. Condanna anche per Pasquale Gravano, cugino di Augusto La Torre, a 4 anni e mezzo per estorsione.

Gli Ermellini, secondo quanto riferito da Cronache di Caserta, hanno rigettato il ricorso presentato da Gravano mentre hanno ritenuto inammissibili le istanze di Giarra, La Torre e Boccolato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camorra: condannata l'ex moglie del boss

CasertaNews è in caricamento