Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

L'allarme del Ministro: "Casalesi e Belforte infiltrano economia post Covid". Poche denunce per usura

Lamorgese a Caserta per il Comitato su ordine pubblico. Aumentano furti in abitazione nel 2021, manifestazioni 'no green pass' non autorizzate

"Il clan dei Casalesi ed il clan Belforte hanno una forte capacità di infiltrazione dell'economia soprattutto in un periodo come quello attuale, con la pandemia che ha reso più fragile la nostra società e quindi più facilmente permeabile". Lo ha detto il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese a Caserta dove ha presieduto una riunione del Comitato Provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica svolto in Prefettura ed al quale hanno preso parte anche il Prefetto Raffaele Ruberto, il Capo della Polizia Lamberto Giannini ed il Questore Antonio Borrelli.

Sui reati in generale dal comitato è emersa una diminuzione rispetto al periodo pre-pandemico: il 13% in meno a livello provinciale ed il 18,5 per quanto riguarda il Capoluogo nel raffronto tra il 2019 ed il 2020. Nei primi 6 mesi del 2021, però, "c'è un aumento rispetto all'anno scorso - precisa Lamorgese - Sono aumentati i furti in abitazione ed i furti di identità digitali". Per la titolare del Viminale lo smart working "ha determinato che aumentassero i reati di questo tipo". Sull'occupazione abusiva di immobili "molti passi avanti sono stati fatti con una maggiore attività di assistenza pubblica per l'esecuzione degli abbattimenti di immobili abusivi emessi dalla Procura". 

lamorgese caserta-2

Il Ministro Lamorgese ha poi evidenziato le "poche denunce in materia di usura rispetto ai casi di cui si ha notizia - ha dichiarato - Al riguardo l'associazionismo non è presente su questi aspetti. Bisogna intervenire con associazionismo perché può fare tanto. Non c'è libertà se non c'è legalità". 

Il Ministro Lamorgese ha infine, rispondendo alle domande dei cronisti, riferito sulle recenti manifestazioni 'no green pass'. "Le manifestazioni svolte nell'ultimo fine settimana non erano autorizzate", ha ribadito. "La vaccinazione significa essere sicuri per se stessi e dare sicurezza agli altri. La vera libertà è questo, non la libertà di non vaccinarsi. La libertà di ognuno - ha aggiunto il ministro - è collegata ai principi di legalità che devono essere tenuti presenti. La vera libertà è quella di tutelare e aiutare anche gli altri nella tutela della salute pubblica. Non bisogna pensare solo per se, ma si deve pensare per tutti".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme del Ministro: "Casalesi e Belforte infiltrano economia post Covid". Poche denunce per usura

CasertaNews è in caricamento