rotate-mobile
Cronaca Recale

Maxi sconto per il ras Menditti: lascerà il carcere fra due anni

I giudici riconoscono la continuazione tra i reati: tagliati 9 anni e 8 mesi

Maxi sconto in appello per Andrea Menditti ras dell'omonimo clan organico al clan Belforte, in particolare per la zona di Recale e comuni limitrofi. I giudici della Prima Sezione della Corte di Appello di Napoli hanno accolto il ricorso presentato dall'avvocato Giuseppe De Lucia riconoscendo il vincolo della continuazione per diverse estorsioni commesse con il metodo mafioso ed avvenute tra il 2002 ed il 2006.

Andrea Menditti venne condannato a 33 anni di reclusione pena già ridotta a 30 anni in virtù del criterio moderatore. Scontati già 19 anni di reclusione presso la casa circondariale di Livorno i giudici hanno 'tagliato' 9 anni ed 8 mesi di reclusione con una pena attuale pari a 21 anni: sarà scarcerato nel 2024. Medesima riduzione pari a 3 anni e 4 mesi venne applicata anche a Fabrizio Menditti, fratello di Andrea condannato a 11 anni di reclusione grazie alla quale è libero da 18 mesi. Il gruppo Menditti venne disarticolato nel corso dell'operazione della squadra mobile di Caserta denominata "Mangusta" coordinata dalla DDA di Napoli. Dalle risultanze investigative emerse come il gruppo criminale aveva iniziato ad estendere la propria influenza chiedendo il pizzo su diversi cantieri edili a Recale e in molti comuni dislocati lungo la SS7 Appia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi sconto per il ras Menditti: lascerà il carcere fra due anni

CasertaNews è in caricamento