Cade in una buca e porta il Comune in tribunale dopo 2 anni

La vittima ha riportato anche delle lesioni: l'Ente chiamato a comparire in udienza

(foto di repertorio)

Cade in una buca e trascina il Comune di Caserta in tribunale. E' quanto emerge da una determina del dirigente Salvatore Massi che ha provveduto a conferire incarico legale all'avvocato Lidia Gallo, che dovrà difendere l'Ente dal ricorso per accertamento tecnico preventivo dinanzi al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. 

Era il 14 aprile 2018 quando la vittima, una donna, rovinò a terra mentre percorreva a piedi via Don Bosco e rimase ferita. Secondo quanto da lei denunciato, la caduta sarebbe stata causata dalla presenza di una buca sul manto stradale e le avrebbe provocato una serie di lesioni. 

Dopo oltre 2 anni dal brutto episodio, la vittima ha deciso di portare il Comune davanti ai giudici per un accertamento preventivo dei danni subiti e per quantificare i postumi dei danni patrimoniali, morali e biologici sopportati, oltre al pagamento delle spese di causa con attribuzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento