Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

I militari della Forestale hanno rinvenuto un frosone ed un merlo abbattuti

I carabinieri della Forestale a Conca della Campania

I militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Vairano Patenora, nel corso di un’attività di controllo dell’esercizio venatorio, avvalendosi anche di personale appartenente all’E.N.P.A. di Caserta, nel comune di Conca della Campania, in località “Contrada Patierno”, hanno sottoposto a controllo il carniere di caccia di F.S. da Napoli, 50 anni, nel quale risultavano abbattuti un esemplare di frosone ed un esemplare di merlo.

Considerato che l’esemplare di frosone (Coccothraustes coccothraustes), appartenente alla famiglia dei fringillidae, risulta tra le specie particolarmente protette, e che l’esemplare di merlo abbattuto rientra invece tra le specie non attualmente cacciabili dal calendario venatorio della Regione Campania, hanno proceduto al sequestro giudiziario del fucile da caccia semiautomatico calibro 12 marca franchi benelli e 4 cartucce cariche; una carcassa di esemplare di frosone; una carcassa di esemplare di merlo, deferendo all’autorità giudiziaria l'uomo per le violazioni penali previste dalle norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio di alla legge nr. 157/92.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento