La Finanza controlla le richieste di buoni spesa per stanare i 'furbetti'

Il sindaco Ferrara annuncia: "La distribuzione continuerà ad oltranza nei prossimi giorni, anche festivi"

I controlli della guardia di finanza

I 'furbetti' dei buoni spesa stanziati per l'emergenza coronavirus non avranno vita facile a San Felice a Cancello. "Tutti i nominativi che hanno presentato le domande per i buoni spesa sono stati inviati alla guardia di finanza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad annunciarlo è stato il sindaco Giovanni Ferrara che ha sottolineato: "Via ai controlli per stanare eventuali furbetti, i quali con l’utilizzo o la presentazione di dichiarazioni o di documenti falsi sono riusciti a conseguire indebitamente, per sé o per altri, contributi erogati dallo Stato. Ricordiamo inoltre che la distribuzione continuerà ad oltranza nei prossimi giorni, anche festivi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • Una settimana tra pioggia ed afa: ecco le previsioni nel casertano

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Movida violenta a Caserta: 2 risse e 3 ragazzini feriti

  • Coronavirus, 26 nuovi casi certificati in 16 comuni casertani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento