Strade dissestate, due cittadini trascinano il Comune in tribunale

Danni ad un'auto e lesioni per una basola sconnessa. L'Ente resiste in giudizio

Uno degli incidenti provocato da una basola sconnessa

Due cittadini fanno causa al Comune di Caserta per le strade dissestate. E' quanto emerge da una determina dirigenziale con cui è stato conferito mandato all'avvocato Lidia Gallo per resistere in giudizio. 

Il primo dei due sinistri in questione si è verificato in viale Douhet nel dicembre del 2018 con un'auto che ha subito danni causati, secondo il ricorso presentato, da una buca presente sul manto stradale non segnalata adeguatamente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'altro sinistro, invece, sarebbe avvenuto il 2 marzo in via Vico quando una persona sarebbe rovinata a terra per una basola disconnessa e subendo lesioni personali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento