Cronaca Maddaloni

Buche e cani randagi 'inguaiano' il Comune: 3 nuove cause in tribunale

Chiesti oltre 3mila euro di risarcimento danni

Buche e cani randagi 'inguaiano' il Comune di Maddaloni. L'Ente di via San Francesco d'Assisi è chiamato per l'ennesima volta a comparire dinanzi al giudice di pace per tre richieste di risarcimento danni presentate da altrettanti automobilisti.

Il primo atto di citazione riguarda una richiesta di risarcimento di 1000 euro presentata da A.F. per i danni riportati dalla propria autovettura, una Hyundai IX35, in seguito ad un sinistro avvenuto il 25 novembre del 2019 in via Cancello, nei pressi del civico 283, a causa di una buca ricoperta d'acqua piovana presente sul manto stradale. Anche la seconda causa vede il Comune rispondere ad una richiesta di risarcimento danni (di 900 euro) per un incidente avvenuto sulla Variante Capua-Maddaloni, causato dalla presenza sulla carreggiata di una buca non segnalata né visibile.

Tuttavia a mettere nei 'guai' il Comune non è solo la problematica relativa al dissesto stradale. Ne è una testimonianza la terza causa intrapresa contro l'Ente da parte di C.R. per un incidente causato da un cane randagio. L'automobilista stava percorrendo via Libertà a bordo della sua Fiat 600 quando, giunta nei pressi dell'ospedale di Maddaloni, per evitare l'impatto con un cane randagio che improvvisamente attraversava la strada invadendo la sua corsia di marcia, sterzava repentinamente andando a sbattere contro un palo e riportando un danno alla propria vettura di oltre 1300 euro. 

Insomma tre cause alle quali il Comune è chiamato a rispondere in tribunale ed è per questo che la giunta comunale, guidata dal sindaco Andrea De Filippo, ha deliberato la costituzione in giudizio dinanzi al giudice di pace.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buche e cani randagi 'inguaiano' il Comune: 3 nuove cause in tribunale

CasertaNews è in caricamento