rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca Parete

Cade nella buca e si frattura il femore

La rabbia dell'anziano contro il Comune: "Un pericolo per tutti"

“Non so ancora perché il Comune non intervenga, mi sono rotto un femore ma quella buca nel marciapiede è ancora lì dopo un mese. Si faccia qualcosa prima che qualche altro anziano possa farsi male ancora più seriamente”. A raccontare la sua disavventura (è caduto in una buca del marciapiede in piazza del Popolo, che gli ha provoato la frattura del femore) è un pensionato di 83 anni, Guido Viglione, che dopo aver effettuato un prelievo di denaro allo sportello del Banco di Napoli, si stava tranquillamente dirigendo verso la propria auto per rincasare. Poi ecco la 'maledetta' buca che lo fa cadere e quindi i familiari lo trasportano all'ospedale di Giugliano in Campania. 

I medici gli diagnosticano la frattura del femore, e dopo oltre un mese e mezzo dall'infortunio sta ancora vivendo l'inferno. “Non so per quale motivo – commenta lo stesso Viglione – il Comune non intervenga visto che quel marciapiede è frequentato ogni giorno da diversi pensionati che si fermano per ore a chiacchierare in quello spazio. Ci vuole più rispetto per i cittadini, soprattutto anziani, in questo paese. In merito al mio incidente, naturalmente mi tutelerò legalmente in tutte le sedi opportune”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade nella buca e si frattura il femore

CasertaNews è in caricamento