rotate-mobile
Mercoledì, 27 Settembre 2023
Cronaca

Cade in una buca con la bici e chiede 18mila euro di risarcimento

Dopo aver perso in primo grado, ha presentato ricorso in Appello

Undici anni per ottenere una sentenza su una richiesta di risarcimento avanzata nei confronti del Comune di Caserta e chiusa con una condanna anche al pagamento delle spese legali. Ma la partita giudiziaria tra un ciclista e l’Ente non si è ancora chiusa.

Nelle scorse settimane, infatti, è stato notificato il ricorso in Appello da parte di un uomo che chiede a Palazzo Castropignano un maxi risarcimento da oltre 18mila euro per un incidente avvenuto in via degli Antichi Platani a Caserta nel giugno del 2010.

La sentenza di primo grado, però, è arrivato solo nell’aprile 2021 col giudice che ha respinto la richiesta di risarcimento di G.C. sentenziando che “con la normale diligenza poteva e doveva rendersi conto dell’anomalia dell’asfalto” rappresentata da una buca che, secondo il ricorrente, non era visibile né segnalata.

Ora si tornerà in aula, visto il ricorso in Appello. Il Comune di Caserta ha affidato la propria difesa all’avvocato Lidia Gallo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade in una buca con la bici e chiede 18mila euro di risarcimento

CasertaNews è in caricamento