Cronaca

Bomba esplosa durante incendio, Orfeo torna a casa: "Grazie ai colleghi che non mi hanno mai lasciato"

L'operaio ferito dalla deflagrazione insieme ad Angelo Vecchiarelli: "Ci siamo riabbracciati"

Gli operai soccorsi dopo l'esplosione

Il peggio è davvero alle spalle. E la sensazione è quella di aver scampato davvero ad una tragedia. Orfeo Matarazzo, l'operaio di Piana di Monte Verna rimasto ferito nei giorni scorsi dopo l'esplosione di una bomba risalente, molto probabilmente alla Seconda Guerra Mondiale, mentre era impegnato a spegnere un incendio nel bosco tra Rocchetta e Croce e Giano Vetusto, è tornato a casa. Ed ha voluto lanciare un messaggio dalla sua pagina Facebook.

"Finalmente a casa, il peggio è passato nel migliore dei modi. Voglio ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicino fisicamente e moralmente, a me e soprattutto ai miei familiari e alla mia fidanzata. Un ringraziamento particolare va ai miei colleghi dell'Aib che mi hanno subito soccorso e mai lasciato. Siete veramente in tanti da ringraziare perché in tanti mi avete lasciato un pensiero, vi ringrazio dal profondo del cuore. Per fortuna è solo una storia da poter raccontare insieme al mio collega che è stato coinvolto Angelo Vecchiarelli e che oggi ci siamo con gioia riabbracciati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba esplosa durante incendio, Orfeo torna a casa: "Grazie ai colleghi che non mi hanno mai lasciato"

CasertaNews è in caricamento