rotate-mobile
Cronaca

Covid, l'Unità di Crisi scopre altri 248 positivi. Si torna a morire in Campania

Il bollettino diramato dalla Regione certifica un tasso di positività del 2,15%

Si torna a morire di Covid-19 in Campania dopo una domenica senza vittime. Sono dieci i nuovi decessi certificati dall'organo di monitoraggio regionale della pandemia. Di questi ben sette sono avvenuti nelle ultime 48 ore, mentre altri tre in precedenza ma registrati solo ieri dalle Asl campane.

Sono invece 248 i nuovi positivi al coronavirus in Campania. Lo certifica l'Unità di Crisi della Regione che ha diramato il bollettino relativo alla situazione pandemica aggiornato alla mezzanotte di lunedì 1° novembre. I test processati, tra molecolari ed antigenici, sono stati 11.491 con il tasso di positività, cioè il rapporto dei positivi rispetto ai tamponi, che si attesta al 2,15% (4,12% il dato precedente).

Peggiora la situazione negli ospedali dove ci sono 3 ricoverati in più nei reparti di terapia intensiva e 10 in più in quelli di degenza ordinaria. 

Il bollettino del 2 novembre 2021

Positivi del giorno: 248

Test: 11.491

Deceduti: 10 (di cui 7 nelle ultime 48 ore, mentre 3 in precedenza ma registrati ieri)

Report posti letto su base regionale

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656

Posti letto di terapia intensiva occupati: 22

Posti letto di degenza disponibili: 3.160

Posti letto di degenza occupati: 269

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, l'Unità di Crisi scopre altri 248 positivi. Si torna a morire in Campania

CasertaNews è in caricamento