rotate-mobile
Cronaca Aversa

"Mio figlio autistico lasciato solo durante corso di musica"

La denuncia della mamma di Francesco: "E' stato chiusi in un'aula con tutte le porte chiuse"

“Mio figlio ancora una volta è stato trattato come se fosse invisibile. Nessuno vuole nascondere che è autistico, ma ricordiamo che è uguale a tutti gli altri. Ha gli stessi diritti di tutti gli altri bambini e nessuno può permettersi di emarginarlo o di tenerlo lontano dai compagni di classe. Serve fare qualcosa in quella scuola”. E’ l’amara denuncia che arriva dalla mamma di Francesco, un bambino autistico che frequenta il Terzo Circolo Didattico di Aversa.

Il piccolo con la propria famiglia continua a seguire un percorso educativo anche a San Cipriano d’Aversa grazie ad educatori che lo seguono da anni ma purtroppo nella propria scuola si verificano spesso “degli episodi che fanno male, soprattutto ad una mamma. Perché avere un figlio autistico non può e non deve essere una colpa per il piccolo, che ripeto deve essere trattato come tutti gli altri. Stiamo facendo veramente tutto quello che si può fare per tenerlo in armonia con i compagni di classe e con coloro che fanno parte della sua vita ma quello che sta accadendo a scuola è veramente assurdo”.

mamma del bambino racconta che Francesco è stato iscritto ad un corso Pon della scuola per un percorso musicale, in pratica per la realizzazione di un coro musicale. “E’ stato fortemente voluto da me - ha detto la donna - nonostante la dirigente scolastica l’avesse escluso dal progetto. Ho voluto fortemente che invece Francesco partecipasse con tutti gli altri anche per far sì che magari potesse avere nuovi stimoli ed interessi, ed invece ancora una volta una immensa delusione”.

Sì perché la donna ha raccontato che Francesco è stato “completamente isolato da tutto il gruppo del corso. Tutti gli altri bambini sono stati con le insegnanti a fare il corso mentre mio figlio è stato rinchiuso in un’altra classe, abbandonato da tutti e soprattutto in un’aula con le tapparelle abbassate, forse solo con la propria insegnante di sostegno. Lascio solamente immaginare la rabbia che possa avere una mamma nel vedere una cosa del genere. La colpa non è di mio figlio, è di che permetto tutto questo”. 

La replica della preside: "Separato da classe solo per calmarlo"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mio figlio autistico lasciato solo durante corso di musica"

CasertaNews è in caricamento