Cronaca

Bilanci del Comune falsificati: Del Gaudio testimone della Procura

L'ex sindaco denunciò le irregolarità prima della dichiarazione di dissesto. Sotto processo dirigente e revisori dei conti

Al via il processo per i bilanci falsi al comune di Caserta che vede imputati l'ex dirigente alle Finanze Gioacchino Petrella ed i revisori dei conti Aldo Palmieri e Carlo Iodice. Per tutti l'accusa è di falso in atto pubblico per aver certificato 'falsamente' la regolarità dei conti del Capoluogo tra il 2007 ed il 2010.

Nel corso dell'ultima udienza, celebrata dinanzi al giudice monocratico Enea del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, è stato escusso un ufficiale della Guardia di Finanza che ha acquisito gli atti in municipio. Ma il clou è previsto nell'udienza in programma a inizio febbraio quando sul banco dei testimoni sarà chiamato a deporre l'ex sindaco Pio Del Gaudio che denunciò le irregolarità facendo scattare l'inchiesta della magistratura. Dopo la denuncia, infatti, ci fu la prima dichiarazione di dissesto dell'Ente (nel 2011). 

L’indagine ha destato molta attenzione perché, per la prima volta, sono stati coinvolti anche i revisori dei conti, cioè coloro che devono controllare i documenti contabili prima dell'approvazione in consiglio comunale. Nel collegio difensivo ci sono gli avvocati Raffaele Gaetano Crisileo, Alessandro Barbieri, Aldo Trigari, Vincenzo Iorio. Il Comune di Caserta si è costituito parte civile con l'avvocato Rossella Calabritto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilanci del Comune falsificati: Del Gaudio testimone della Procura

CasertaNews è in caricamento