Cronaca Casal di Principe

La villa di Bidognetti 'consegnata' alla Croce Rossa

L'associazione ha partecipato all'avviso pubblico e potrà gestire la struttura

La villa confiscata all'ex boss dei Casalesi, Raffaele Bidognetti, sarà gestito dalla Croce Rossa. Si tratta di un fabbricato per civile abitazione ubicato in via Bologna in corso di ristrutturazione con abbattimento e ricostruzione di modeste entità composto da piano terra e 1° allocato nella parte nord del cortile di pertinenza con accesso unico da via Bologna. 

Il fabbricato è stato confiscato a Raffaele Bidognetti ed è stato acquisito al Patrimonio indisponibile del Comune di Casal di Principe a seguito di una manifestazione di interesse presentata all’Associazione nazionale beni confiscati e sequestrati con la delibera di giunta numero 93 del 13 dicembre 2019.

Il Comune intende utilizzare il bene per uso sociale con allocazione associazioni culturali e/o cooperative sociale e quindi ha avviato un avviso pubblico che ha visto la partecipazione della sola Croce Rossa che ha chiesto proprio l'immobile confiscato a Bidognetti. Il dirigente del Comune ha pubblicato il verbale di consegna e nelle prossime giornate ci potrebbe anche essere il 'passaggio di consegne' per i lavori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La villa di Bidognetti 'consegnata' alla Croce Rossa

CasertaNews è in caricamento