rotate-mobile
Cronaca Casal di Principe

Bunker di Sandokan sotto al bar, per il Consiglio di Stato può restare aperto

Per i giudici di Palazzo Spada non c'è pericolo per l'incolumità pubblica

La Caffetteria Morza riapre regolarmente, a stabilirlo il Consiglio di Stato. La quinta sezione del Consiglio di Stato presieduta da Francesco Caringella, ha accolto il ricorso presentato dall’avvocato Mario Caliendo, nell’interesse del titolare dell’attività commerciale di Corso Umberto I a Casal di Principe.

Nel marzo scorso l'ottava sezione del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania, presieduta dal giudice Alessandro Tomassetti, sospese la chiusura dell’attività commerciale nelle more di ulteriori accertamenti concernenti i requisiti di stabilità, mancanti per il municipio casalese. Difatti il Comune di Casal di Principe il 22 febbraio scorso ha emanato un provvedimento recante il divieto di prosecuzione delle attività di somministrazione di alimenti e bevande nell'esercizio commerciale poichè la caffetteria sarebbe risultata sprovvista dei requisiti di agibilità. Il legale del ricorrente evidenziò che la caffetteria possedesse in senso sostanziale i requisiti di agibilità richiesti e che il formale rilascio di determinate autorizzazioni era ritardato dalla documentazione da fornirsi da altro ente.

I giudici di Palazzo de Londres però ritenendo che ci fossero ancora problemi di staticità, nel rivedere la vicenda, rigettarono la domanda incidentale di sospensione del provvedimento del comune casalese. A parere dell’Ente la mancata staticità derivava dal fatto che al di sotto dell’attività commerciale e nell’immobile dove ha sede la caffetteria fosse costruito uno dei bunker in uso a Francesco Schiavone Sandokan durante la sua latitanza giacchè l’intero plesso era di proprietà di Salvatore Martello Noviello ‘imparentato’ con il boss casalese.

I giudici di Palazzo Spada in considerazione “della sussistenza di un certificato di collaudo che della mancata esplicitazione da parte del comune dei pericoli per l’incolumità pubblica derivanti dalle opere realizzate” hanno accolto l’appello cautelare riformando l’ordinanza del Tar impugnata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bunker di Sandokan sotto al bar, per il Consiglio di Stato può restare aperto

CasertaNews è in caricamento