rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca San Marcellino

Raid della 'banda del buco' nel tabacchi | FOTO

I malviventi hanno provato il colpo ma sono stati messi in fuga dall'allarme di sicurezza

Raid dei malviventi nella tabaccheria di Sergio Verdino a San Marcellino: c’è la denuncia del consigliere comunale e capogruppo di maggioranza. Una nuova ondata di criminalità ha colpito tutto l’agro aversano e anche la comunità di San Marcellino, con il consigliere comunale Sergio Verdino come vittima del raid avvenuto nel suo tabacchi, situato in Corso Europa, a pochi passi dalla scala d’accesso all’area della stazione ferroviaria. I malviventi hanno pianificato attentamente il loro colpo, sfruttando uno spazio vicino a un vecchio pozzo dismesso per agire senza essere notati, guadagnandosi l’accesso alla tabaccheria attraverso un foro praticato nel muro. Tuttavia, fortunatamente, i sensori installati sul muro hanno rilevato la loro presenza, scatenando l’allarme e mettendo in fuga i delinquenti. Il consigliere comunale Sergio Verdino ha espresso la sua indignazione riguardo all’incidente, sottolineando che questa è già la seconda volta che il suo negozio subisce un simile attacco. La situazione è fonte di crescente preoccupazione per la sicurezza nella zona. Le indagini sono state immediatamente avviate e sono ora nelle mani dei carabinieri di San Marcellino, guidati dal comandante Massimiliano Vetriano.

Le autorità stanno lavorando per identificare e arrestare i responsabili di questo atto criminale. L’episodio solleva interrogativi sulla sicurezza generale nella città e sulla necessità di rafforzare le misure di prevenzione e sorveglianza. La comunità locale, insieme alle autorità, è chiamata a collaborare per contrastare e prevenire tali atti criminali e garantire la sicurezza di tutti i residenti. I malviventi in questa occasione avrebbero studiato nei minimi dettagli tutto il colpo, sfruttando il fatto che l’immobile dove insiste il vecchio pozzo non è praticamente controllato da nessuno. Hanno iniziato a fare il buco nella parete e per farlo di certo hanno impiegato almeno un’ora senza che nessuno si accorgesse di nulla. Fortunatamente l’allarme di sicurezza ha fatto il proprio dovere allontanando i malviventi. Si spera che dalle immagini di videosorveglianza ci possano essere degli elementi che permettano di acciuffare i ladri. Il consigliere Verdino ha sottolineato che “è già la seconda volta che vengono a farmi visita e devo dire che siamo davvero stanchi. Nello scappare hanno anche danneggiato la mia automobile, anche se non hanno portato via nulla comunque hanno fatto un danno economico importante. Lavoriamo onestamente tutti i giorni e poi dobbiamo fare i conti con questi balordi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid della 'banda del buco' nel tabacchi | FOTO

CasertaNews è in caricamento