Bambino di 9 mesi salvato dai medici in ospedale

Ha avuto una grave crisi respiratoria: è vivo per miracolo

Un miracolo. E’ quello che ha salvato un bambino di 9 mesi che domenica è giunto all’ospedale San Rocco di Sessa Aurunca con una grave crisi respiratoria. Il piccolo è arrivato al Pronto soccorso accompagnato dai genitori preoccupati per le condizioni fisiche del figlioletto. I medici del nosocomio casertano gli hanno effettuato un primo intervento per metterlo in sicurezza, predisponendo immediatamente il trasporto all’ospedale Santobono di Napoli dove è ancora ricoverato sotto osservazione. Decisivo, comunque, si è rilevato l'intervento dei medici di Sessa Aurunca che sono riusciti a stabilizzarlo per permetterne il trasporto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Antonietta, l'ingegnere casertano che ha rifiutato le offerte del Nord ed ha reinventato l’Ingegneria Clinica della Federico II

  • Caterina Balivo ad Aversa tra piatti da lavare e gran caldo

  • Bomba di caldo, ecco le città casertane più ‘hot’. Ma c'è in arrivo la pioggia

  • Il pentito: "Ho permesso di spacciare nella piazza che i Belforte mi avevano lasciato dopo gli omicidi"

  • Il compagno di scuola pentito: "Autorizzato a spacciare con una mia lettera"

  • Trasforma la tettoia in mansarda, 'condannato' dal giudice

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento