rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca Castel Volturno

Ragazzino di 12 anni rischia di annegare: Umberto si getta in mare e lo salva

Un gioco pericoloso sugli scogli rischia di trasformarsi in tragedia: "Se non fossi passato di lì sarebbe morto"

Un bambino di 12 anni a Castel Volturno. E' accaduto domenica dove Umberto Brusciano, 55 anni di Secondigliano, si è trasformato in un eroe in grado di strappare alla morte il ragazzino.

Secondo quanto riferisce NapoliToday, due ragazzini stavano giocando sugli scogli, nei pressi di un noto lido a Castel Volturno. Nel giocare uno spinge l'altro e questo finisce in acqua. Il ragazzino, 12 anni, inizia a bere acqua di mare e perde i sensi. Umberto, che stava passeggiando proprio in quel tratto di spiaggia, vede tutto, si tuffa e porta il bambino fuori dal mare.

Il 55enne inizia ad applicare le prime manovre di soccorso, riesce a far rinvenire il ragazzino e a fargli espellere l'acqua ingerita. Autentici attimi di trerrore anche per gli altri presenti che, intanto, avevano allertato il 118. I sanitari, giunti sul posto, hanno valutato le condizioni del piccolo - che ora sta bene - e lo hanno trasportato in ospedale.

I particolari di questo salvataggio sono stati diffusi dallo stesso Umberto. "Ho salvato un bambino di 12 anni con i polmoni pieni di acqua", racconta Umberto. "L'ho adagiato su una asciugamano... facendogli vomitare tutta l'acqua. Il ragazzo sviene e io gli faccio riprendere i sensi, cerco di mantenerlo sveglio. Prendo il bambino e lo trasporto nel bar, lo faccio asciugare, gli metto due asciugamani sul piccolo corpicino. Si riprende, ha freddo. Dopo mezz'ora arriva l'autobulanza che se lo porta via, ringraziandomi per i primi soccorsi. Forse se non avessi fatto quella passeggiata sarebbe morto", spiega ancora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzino di 12 anni rischia di annegare: Umberto si getta in mare e lo salva

CasertaNews è in caricamento