menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bambino morto dopo operazione alle tonsille, assoluzione 'bis' per due medici

La Corte d'Appello conferma l'assoluzione, già pronunciata nel primo grado di giudizio

Confermata in Appello l'assoluzione dei due medici Donato Negro e Nicola Morra accusati della morte del piccolo Mario Palla, il bambino di 3 anni di San Tammaro deceduto per complicazioni dopo un intervento alle tonsille.

I giudici della Prima Sezione della corte partenopea hanno accolto le tesi dei difensori, gli avvocati Giuseppe Stellato ed Antonio Mirra, e confermato l'assoluzione, già pronunciata nel primo grado di giudizio, con formula piena. Il procuratore generale nel corso della requisitoria aveva reiterato la richiesta di condanna a 1 anno di reclusione per entrambi i camici bianchi. Richiesta ribadita anche dall'avvocato Natalina Mastellone, che ha assistito i familiari del piccolo Mario costituitisi parte civile al processo.

I due medici erano accusati di aver effettuato l'operazione, sconsigliata dal pediatra, il 27 giugno del 2013 e di aver dimesso il piccolo Mario nonostante la febbre, manifestatasi appena dopo l'intervento e perdurata durante tutto il ricovero, con temperature oscillanti tra i 38 e 40 gradi, unitamente a dolore all'orecchio, ed omettendolo, all'atto delle dimissioni di Palla, di fornire ai familiari, per iscritto, le indicazioni terapeutiche, le regole di raccomandazioni e profilassi e la segnalazione dei cosiddetti “eventi sentinella”. Mario morì pochi giorni dopo l'intervento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento