Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Bambina in lacrime racconta gli abusi: "Mio nonno mi ha violentata"

L'orrore quando la piccola veniva lasciata dai genitori che andavano a lavoro. Il 67enne arrestato

La piccola ha avuto il coraggio di denunciare tutto

L'ennesima violenza subìta ha fatto scattare nella vittima di appena 12 anni il coraggio di raccontare alla madre cosa le faceva l'orco: suo nonno materno. Un racconto fatto di lacrime e ricordi vividi che hanno portato all'arresto di un 67enne di Carinola per violenza sessuale sulla nipotina, che all'epoca dei fatti aveva 10 anni.

La piccola ha riferito agli inquirenti che veniva costretta a subire rapporti sessuali oltre che la visione di video pedopornografici proprio da quell'uomo a cui veniva affidata e che doveva proteggerla, in assenza dei genitori per motivi lavorativi. Gli abusi iniziati dal settembre 2018 avvenivano perlopiù presso l'abitazione del 67 enne. Quando 'accudiva' la nipote presso il suo stesso domicilio, allora le violenze scattavano lì tra quelle mura fatte di lacrime e segreti.

Gli episodi si sono verificati con una frequenza abbastanza alta nel corso dei due anni fino alla sofferta rivelazione. La madre della piccola non ha esitato a consegnare nelle mani dei carabinieri della stazione di Carinola, coordinati dal Reparto Territoriale di Mondragone, il mostro, nonostante fosse suo padre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambina in lacrime racconta gli abusi: "Mio nonno mi ha violentata"

CasertaNews è in caricamento