Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Mondragone

Investita dal pirata drogato, i medici: "Nessun segnale di recupero"

Non migliorano le condizioni di Jana, la bambina travolta a Mondragone

Non arrivano buone notizie dall’ospedale Santobono di Napoli in merito alle condizioni di Jana, la bambina di 8 anni travolta lo scorso 24 agosto a Mondragone da un pirata della strada risultato successivamente positivo alla cocina nei testi antidroga. 

A fornire gli aggiornamenti sulle condizioni di salute della piccola, ancora in stato vegetativo, è stata Anna Maria Minicucci, direttore generale del Santobono, intervenendo Radio CRC: “La piccola Jana è ancora grave non ci sono segnali di recupero cerebrale. La bimba è stabile da tanto tempo, ma possono avvenire complicazioni. L’alternativa è che possa restare per molto tempo in uno stato vegetativo”.

Nell’impatto la bambina, di origini ucraine, ha riportato un grave trauma cranio-encefalico con lesioni cerebrali multiple, diverse emorragie in divese aree dell’encefalo e gravi lesioni al bacino. Era in prognosi riservata messa in sedazione farmacologica, intubata e in ventilazione meccanica presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno, poi trasferita al Santobono.

L’automobilista che l’ha investita, un 47enne di Napoli, si è consegnato ai carabinieri poche ore dopo l’incidente. L’auto del pirata, una Alfa Romeo, era sprovvista di assicurazione auto e revisione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investita dal pirata drogato, i medici: "Nessun segnale di recupero"

CasertaNews è in caricamento