Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Avances sessuali all'amico in hotel, bloccato alla stazione dopo la fuga

La Polfer ha arrestato un rifugiato politico della Libia accusato dal coinquilino

Un rifugiato politico libico è stato arrestato dalla Polfer a Caserta per tentata violenza sessuale nei confronti di un suo connazionale, anche lui inserito nel programma di protezione, con il quale condivideva la stanza di un albergo a Roma.

Secondo quanto ricostruito l'uomo, nel corso della notte, avrebbe tentato un approccio sessuale con il coinquilino al quale avrebbe cercato di mettere un dito nell'ano. La vittima si è ribellata, allontanandolo e denunciando il tutto ma quando sono state avviate le ricerche, il presunto stupratore aveva già fatto perdere le sue tracce. 

E' stato beccato in stazione a Caserta dove è stato arrestato e tradotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere in stato di fermo. Mercoledì l'uomo, assistito dall'avvocato Salvatore Piccolo, dovrà presentarsi dinanzi al giudice per la convalida. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avances sessuali all'amico in hotel, bloccato alla stazione dopo la fuga

CasertaNews è in caricamento