Detenuto morto in carcere, disposta l'autopsia

Il corpo del 38enne deceduto a Santa Maria Capua Vetere sotto sequestro

Sarà l'autopsia a far luce sulle cause della morte di Angelo Serra, il 38enne di Caivano trovato senza vita nella sua cella al carcere di Santa Maria Capua Vetere. Il magistrato, infatti, ha disposto il sequestro del corpo che è stato trasferito all'Istituto di Medicina Legale dell'ospedale di Caserta per gli accertamenti del caso.

Una morte misteriosa, quella del 38enne, avvenuta nella giornata di ieri. A quanto pare Serra, i cui interessi sono tutelati dall'avvocato Daniele Delle Femmine, godeva di buona salute. Erano stati i compagni di cella a lanciare l'allarme quando si sono accorti che l'uomo non rispondeva ad alcuna sollecitazione. Giunti i soccorsi, però, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Serra era in carcere per una rapina avvenuta nei pressi della Reggia di Caserta ai danni di una donna. Episodio per cui era stato condannato e stava scontando la sua pena presso l'istituto penitenziario sammaritano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento