rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Maddaloni

Automobilista fa condannare l'assicurazione dopo l'aumento della polizza

Vittima di un incidente, viene liquidato ma gli è contestata la corresponsabilità al 50%. Fa ricorso e vince

E’ una sentenza che rende giustizia a tanti automobilisti tartassati dalle assicurazioni quella emessa dal giudice di pace di Maddaloni che ha condannato l’agenzia a restituire l’aumento della polizza ad un cittadino.

L’automobilista aveva denunciato un incidente stradale in cui pensava di essere la “vittima”, tant’è che riesce anche ad ottenere dalla propria assicurazione la liquidazione del danno.

Ma dopo un anno e mezzo, in sede di rinnovo della polizza, l’automobilista di Maddaloni nota un aumento del premio assicurativo. A questo punto, dall'attestato di rischio, nota che per il sinistro gli era stata attribuita una responsabilità del 50% senza che nulla gli fosse stato comunicato precedentemente, impedendogli dunque anche di replicare.

L’automobilista decide di pagare la polizza maggiorata, ma, allo stesso tempo, di agire in giudizio per far accertare l'illegittimità dell'aumento e condannare l'assicurazione alla restituzione di quanto pagato in più.

Il giudice di pace Alberto Di Vico di Maddaloni, accogliendo la denuncia presentata dall’avvocato Alfonso Formato, lo ha accolto evidenziando che “risulta l’inadempimento dell’assicuratore che non sembra aver conformato il suo comportamento all’obbligo della diligenza e che consiste a quello di tenere esente il suo assicurato da ogni conseguenza negativo di un sinistro che non ha causato, soprattutto dopo le comunicazioni e richieste dell’attore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Automobilista fa condannare l'assicurazione dopo l'aumento della polizza

CasertaNews è in caricamento