Le auto di lusso del "signore della cocaina" nascoste in un garage casertano

Fucito aveva il monopolio della fornitura di droga al Parco Verde di Caivano: "Autosalone compiacente per evitare controlli delle forze dell'ordine"

Per gli inquirenti ha il monopolio della cocaina al parco Verde

Aveva diverse macchine custodite in un autosalone nella zona di Caserta Sud, nei pressi dei centri commerciali di Marcianise. Pasquale Fucito, detto 'o Marziano, era il signore della droga che, con il placet di Nicola Sautto, aveva stabilito una sorta di monopolio nella fornitura della cocaina al Parco Verde di Caivano.

A rivelare il retroscena è stato il collaboratore di giustizia Nunzio Montesano che ha spiegato come "Pasquale" avesse "numerose macchine che posava la notte in un autosalone sulla Sannitica, che collega Caivano a Caserta. Pasquale era solito girare o in un'Audi A3 o in un Range Rover o in un Hammer o in una Ferrari. Una volta ho visto una ferrari sotto il palazzo di Pasquale, non so se l'aveva noleggiata. Una volta Pasquale mi disse che il proprietario di questo autosalone gli manteneva 'un cuofano di macchine'". 

Per il gip Fucito "aveva grande grande disponibilità economica, possedeva numerose autovetture di lusso, che custodiva presso un autosalone compiacente, per evitare controlli delle Forze dell'Ordine".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'inchiesta sulle piazze di spaccio di Caivano ha portato a 17 arresti. Dalle indagini della Dda è emerso come le piaze di spaccio dovevano essere autorizzate da Nicola Sautto che imponeva per il rifornimento di cocaina suo genero, Pasquale Fucito. Nei giorni scorsi si sono svolti anche gli interrogatori di garanzia. Nel collegio difensivo, tra gli altri, è impegnato l'avvocato Nello Sgambato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Terremoto Lega, arriva Salvini e 2 sindaci mollano il partito

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Salvini torna a Mondragone e stavolta trova sorrisi, mozzarelle e dolci: "Cacciare bulgari fuorilegge" | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento