rotate-mobile
Cronaca Villa Literno

Si lancia come un kamikaze contro la Madonnina

Un nuovo raid contro le immagini sacre: si scaglia con l'auto sulla cappella votiva. C'è la denuncia

Da boia delle Madonnine a kamikaze. Un nuovo raid è stato messo a segno dal devastatore di immagini sacre. Dopo aver decapitato diverse statue di Madonnine a Casal di Principe - fatti per cui è stato denunciato dai carabinieri - stavolta a finire nel mirino è stata una cappella votiva a Villa Literno. 

Da quanto si apprende l'uomo si sarebbe lanciato con la propria vettura contro il luogo di culto, devastandolo.  Nell'impatto, però, ha perso la targa dell'auto che è rimasta sul posto rendendo possibile, dunque, la sua identificazione. Solo poche ore prima del folle gesto la Madonnina era stata sostituita. 

Nei suoi confronti è stata sporta denuncia da parte dell'associazione Run Lab di Villa Literno. Anche il sindaco Di Fraia si è recato dai carabinieri. "Non solo una statua sacra, ma un simbolo affettivo per tutti coloro che praticano sport, tutti coloro che fanno jogging proprio in quel luogo", si legge in una nota. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si lancia come un kamikaze contro la Madonnina

CasertaNews è in caricamento