Autista con ‘camion truccato’: scoperto e denunciato dalla polizia

Aveva manomesso il ‘cronotachigrafo’ per non essere costretto a fare le soste stabilite per legge

I controlli della polizia stradale nel settore dell'autotrasporto

Denunciati all'autorità giudiziaria il titolare ed un autista di una società di trasporti di San Cipriano d'Aversa, per la manomissione del cronotachigrafo digitale installato a bordo di un veicolo commerciale in transito sulla strada statale 7 Quater all’altezza dello svincolo di Pozzuoli. A farlo è stato il personale della polizia stradale di Napoli, nel corso di mirati controlli nel settore dell'autotrasporto.

Intanto sono sempre più numerose le segnalazioni che giungono alla polizia stradale, relative al ricorso a tale illecito espediente posto in essere da titolari ed autisti di società di trasporto per eludere i controlli sui tempi di guida e di riposo, aumentando così i guadagni a discapito della sicurezza stradale ed in violazione alle regole sulla concorrenza rispetto ai più onesti imprenditori e lavoratori del settore.

In particolare, come nel caso in questione, appositi congegni elettronici vengono installati sui veicoli commerciali per interagire con il regolare funzionamento del cronotachigrafo digitale; l’attivazione avviene mediante un interruttore nascosto alla vista ma accessibile al conducente, che può così disattivarlo in caso di controlli, ed ha lo scopo di alterare i dati di registrazione del cronotachigrafo stesso, riportando dati non rispondenti alla realtà, solitamente diminuendo notevolmente la velocità registrata rispetto a quella reale di percorrenza, o addirittura facendo risultare un periodo di riposo dell’autista mentre lo stesso è invece intento alla guida.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio quest’ultimo caso ha insospettito gli agenti della polizia stradale i quali, durante un controllo su strada e nonostante l’autista fosse riuscito ad agire sull’interruttore per disattivare l’apparecchio prima di fermarsi all’alt, hanno analizzato i dati registrati dalla strumentazione di bordo verificando che l’autista stesso risultava in pausa mentre era invece alla guida dell’autocarro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento