Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Attentati architettati dal giornalista: procedimento disciplinare anche per il complice

Il Consiglio di Disciplina dell'Ordine apre un fascicolo anche per Ragozzino per la falsa denuncia di De Michele

Mario De Michele

Deferito al Consiglio di Disciplina dell'Ordine anche il pubblicista Pasquale Ragozzino, coinvolto nell'inchiesta sugli attentati simulati da Mario De Michele, di Cesa. Lo rende noto il presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli. Ieri, dopo le notizie sulla simulazione degli attentati subiti, è stato aperto un fascicolo disciplinare anche a carico dello stesso De Michele. 

Il direttore di Campanianotizie, secondo quanto ricostruito dalla Procura della Dda, avrebbe denunciato di aver subito un raid con spari all'esterno della sua abitazione lo scorso 3 maggio. Una denuncia su fatti inventati di sana pianta: secondo gli inquirenti sarebbe stato lui stesso ad esplodere quei colpi con una pistola legalmente detenuta. Sarebbe stato lo stesso De Michele a confermare agli inquirenti di essersi inventato tutto.  

Intanto lOrdine della Campania istituisce l'Osservatorio etico sulle minacce ai giornalisti. Lo compongono il magistrato Aldo De Chiara, il presidente Ottavio Lucarelli e Mimmo Falco, presidente del Corecom e vicepresidente dell'Ordine. L'Osservatorio etico nasce  a garanzia della corretta informazione sui  giornalisti realmente minacciati dalle mafie. Un Osservatorio a tutela dell'informazione e della pubblica opinione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentati architettati dal giornalista: procedimento disciplinare anche per il complice

CasertaNews è in caricamento