rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Casal di Principe

Intasca 9mila euro col reddito di cittadinanza: assolta la 'sgarra'

La pronuncia assolutoria per Esterina Pagano dopo la condanna in primo grado per indebita percezione

Assolta perchè il fatto non è più previsto dalla legge come reato. E' stata questa la pronuncia formulata dalla seconda sezione della Corte di Appello di Napoli, presieduta da Maria Grassi, nei confronti di Esterina Pagano alias a' sgarra, 67enne di San Cipriano d'Aversa, moglie del boss Armando Letizia, madre dell'ergastolano Franco Letizia e zia materna di Domenico Bidognetti alias bruttaccione.

La donna era stata condannata in primo grado dal tribunale di Napoli Nord a un anno e 4 mesi di reclusione per indebita percezione del beneficio del reddito di cittadinanza. Alla 'sgarra', assistita dall'avvocato Ferdinando Letizia, era stato concesso il beneficio dello Stato e ne aveva usufruito per un importo totale di 9mila euro. All'esito di accertamenti da parte della guardia di finanza normanna e dell'Inps, il beneficio le fu sospeso e finì sotto processo. 

Il legale ha presentato ricorso in Appello e la presidente della seconda sezione Grassi l'assolta perchè, venendo meno il conseguimento dell'aiuto statale, anche l'aspetto penale è decaduto e quindi il fatto non è più previsto dalla legge come reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intasca 9mila euro col reddito di cittadinanza: assolta la 'sgarra'

CasertaNews è in caricamento