menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assolto e scarcerato in Appello: ora può tornare a casa

Era accusato di maltrattamenti familiari: fu arrestato dopo una lite coi genitori

Torna libero R. L., 36enne di Casal di Principe, accusato di maltrattamenti in famiglia e per tale motivo ristretto in regime di detenzione domiciliare presso una comunità socio-assistenziale casertana.

E’ quanto stabilito dalla Corte di Appello di Napoli in accoglimento dell'istanza dell’avvocato difensore Felice Belluomo, dopo aver riformato la sentenza di primo grado emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord che disponeva il regime detentivo.

R. L., a seguito di una violenta lite presso l'abitazione che condivideva con i genitori, venne tratto in arresto nel novembre del 2019 per maltrattamenti in famiglia dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casal di Principe.

In sede processuale è emersa però la mancanza degli atti vessatori perpetrati dal 36enne casalese nei riguardi dei consanguinei e ciò ha portato la Corte partenopea a riconoscere il beneficio della pena sospesa con la contestuale cessazione del regime detentivo e alla pronuncia di assoluzione nei riguardi di R. L. Il 36 enne è stato riaccolto in famiglia tra il perdono familiare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento